Al calore pensiamo noi
E' il combustibile del futuro: IL PELLET

gli esperti confermano che le calorie ottenute dalla combustione del legno sono le più economiche rispetto alle altre fonti di energie tradizionali (gas, gasolio o elettricità) e, naturalmente le più ecologiche!

 
 
Il nocciolino di sansa
Il nocciolino, o per essere più precisi nocciolino di sansa, è un sottoprodotto di scarto ottenuto dalla lavorazione delle olive; esso rientra a tutti gli effetti nei sottoprodotti utilizzabili negli impianti a biomasse e a biogas.
 
Questo prodotto agricolo subisce procedimenti di lavorazione industriali esclusivamente meccanici, e quindi assolutamente non inquinanti.

Grazie alla sua eccezionale idoneità per la combustione in impianti di riscaldamento e di generazione di elettricità, il nocciolino è oggi ricercato sempre più spesso sia da aziende come centrali elettriche, cementifici, e grandi imprese industriali, sia da semplici consumatori dotati di impianti di riscaldamento a biomasse, per il suo utilizzo come combustibile alternativo per la produzione di energia sostenibile.

Il potere calorifero dato dalla combustione del nocciolino è molto elevato: secondo alcune stime esso si aggira intorno al 6,2/7,4 Kw/Kg
 
Inoltre  il nocciolino risulta molto conveniente dal punto di vista economico